COPERTURE

Il calore fornito all’acqua di una piscina si disperde secondo questi valori (fonte RESPEC):

– scoperte: 10% terreno ed altro, 20% radiazione con il cielo, 70% evaporazione:

– coperte: 3% altro, 27% ventilazione, 70% evaporazione.

ESISTONO DIVERSI TIPI DI COPERTURE:

– estive a mousse o a tapparella

coperture tapNel periodo di utilizzo (estivo), nelle ore notturne o in zone d’ombra, trattengono una percentuale elevata del calore dell’acqua della vostra piscina, bloccando altresì la dispersione delle sostanze chimiche disciolte.

– telescopiche

telescopicaGrazie all’effetto serra generato, consentono un guadagno di circa 8°C della temperatura dell’acqua (in condizioni ideali di irraggiamento solare) della piscina e di 16-18°C della temperatura ambiente rispetto all’esterno. Da considerare i vantaggi relativi alla pulizia della piscina, che rimane assolutamente protetta, anche in termini di sicurezza. I costi di un’eventuale riscaldamento dell’acqua vengono drasticamente ridotti.

– invernali

copertura-invernale1La copertura invernale viene consigliata a chi non vuole o non può tenere la piscina in funzione durante tutto il periodo dell’anno. Chiudendo la vostra piscina con questo tipo di copertura vi dimenticherete della stessa fino alla riapertura primaverile, proteggendola da foglie e da tutto ciò che durante l’inverno vi possa entrare sporcandola , compromettendo la possibilità di recupero dell’acqua. Tali coperture inoltre offrono in alcuni casi anche un elevato grado di sicurezza contro cadute accidentali in piscina.